Carissimi e affezionati cuori verdi,

come va?

Al Nord, il clima non potrebbe essere più clemente: cielo blu e sole che spacca le pietre! Il morale è conseguentemente al TOP!

Oggi dedicherò questo spazio ad Hennetica Melograno La Saponaria, una delle nuove sette tinte vegetali riflessanti a base di erbe indiane tintorie e curative.

Sapete quanto mi affascinino i trattamenti per capelli a base d’ “India”!

E’ ancora una volta LaSaponaria che devo ringraziare per essersi superata, realizzando per noi amanti della cosmesi naturale, sperimentale/fai-da-te, sette mix di pregiate erbe 100% da coltivazione biologica e dal commercio solidale (vedi AltraQualità)

E ringrazio anche Federica di Angolo Bio, perché mi ha venduto Hennetica guidandomi con dolcezza e passione. La mia esperienza d’acquisto non poteva essere più rosea!

La nuova magica linea per capelli Hennetica comprende, come dicevo sette tinte, più uno shampoo purificante pre-tinta che ancora non ho avuto l’onore di provare, e che serve a liberare il capello da smog, impurità e residui dello styling, affinchè il colore ben attecchisca al fusto.

La parte più romantica di Hennetica sta nel fatto che a ciascuna delle sette tinte sia stato assegnato il nome delle più belle dee indiane.

Hennetica mi porta alla memoria i profumi, i paesaggi e le persone incontrati nei miei viaggi nell’India del Nord e nello lo Sri Lanka che ho visitato in lungo e in largo.

Il mix Hennetica Melograno è presentato dalla Dea Durga:

Emanazione di una femminilità insieme potentissima e virginale,

Durga è un’affascinante guerriera dalle vesti rosso fuoco raffigurata a cavallo di una tigre.

A lei è dedicata questa tonalità, un rosso intenso di carattere

per una donna che vuole esprimere la sua personalità anche attraverso i capelli.

Ingredienti: Coffea Robusta (Canephora) Seed Powder,  Lawsonia Inermis (Henna) Leaf Powder, Indigofera Tinctoria (Indigo) Leaf Powder.

Nel mix Hennetica Melograno troviamo polveri di caffè, di lawsonia (il pigmento rosso) e di Indigo (il pigmento blu/nero)

Preparazione

  • Ho lavato i capelli con shampoo nutriente LaSaponaria Arancio-Girasole (recensito qui)
  • Non ho usato il balsamo, come da istruzioni
  • Ho strizzato delicatamente la chioma ed avvolta in un asciugamani morbido e caldo
  • Ho preparato la pastella tintoria addizionando acqua molto calda (60 gradi circa) ed un po’ di polvere di mallo di noce Phitofilos (perche ambisco ad un color castagna) ed un po’ di gel pastellante e illuminante Phitofilos.
  • Ho applicato il prodotto così ottenuto su tutta la capigliatura aiutandomi con un pennello da tinta
  • Ho avvolto la testa in un generoso strato di cellophane
  • Trascorse 2 ore, ho risciacquato ed applicato una puntina di balsamo sulle punte (sebbene fosse sconsigliato)
  • Ho asciugato con phon e ho ammirato il risultato

Ragazzi, nel mio procedimento, mi rendo conto di essere molto, troppo sintetica. Se avete delle domande particolari da pormi, non esitate a farlo! Uso henna e le erbe indiane da molti anni ormai ed è per me naturale e automatico il loro utilizzo.

Chi fosse alle prime armi, e si sentisse colto da mille dubbi, non si faccia problemi a condividerli, di modo che insieme possiamo chiarirli!

Una volta entrati nel mondo magico delle erbe indiane, non se ne esce, perchè esse hanno la capacità di renderci uniche.

Le erbe indiane sono l’antitesi dell’omologazione femminile. Esse acquistano una luce diversa su ciascuna delle nostre chiome, per via della storia del capello che è ragionevolmente unica e irripetibile!

Prima di darvi le mie più sincere opinioni in merito a questa tinta, mi permetto di elencarvi sotto una lista FAQ, sperando possa essere utile a chi è alle prime armi:

  • Devo indossare i guanti per preparare ed applicare la tinta Hennetica Melograno?

Certamente! Nonostante Hennetica Melograno non abbia un potere tintorio molto elevato e molto rapido, è assolutamente importante indossare dei guanti in lattice (quelli in Nylon sono scomodissimi perchè non aderenti) 

  • Come mi baso sulla quantità di polvere tintoria da utilizzare?

Hennetica pesa 100 grammi. Io porto i capelli corti, appena sotto gli orecchi. Ebbene, utilizzo 100 grammi tranquillamente e ancora non basterebbero, ma li faccio bastare.

Perche? Perchè la polvere va preparata con poca acqua! La pastella deve risultare densa e molle, non “running”! Non deve gocciolare una volta stesa, pena lo scoppio di una crisi di nervi! Immaginatevi a girare per casa con il cotone idrofilo cercando disperatamente di tamponare l’intamponabile! Parlo per esperienza.

Ragion per cui, vi raccomando col cuore di dosare con estrema attenzione i liquidi che addizionate alle polveri e di farlo poco a poco, mescolando di continuo.

Se inclinando la terrina, la crema scorre lungo i bordi lentissimamente, oppure non scorre affatto, siete a cavallo!

Ah! Se il danno è già fatto, è facile rimediare aggiungendo un po’ di gel d’amido di mais o di riso debitamente preparato (anch’esso caldo e sodo, non acquoso come spesso vedo fare!)

La mia ricetta per il gel d’amido di mais?

30 g di polvere di mais in 150 ml di acqua da sciogliere in un pentolino antiaderente.

Una chioma di media lunghezza abbisogna di due confezioni intere! E’ molto meglio abbondare nelle dosi e saturare la chioma a dovere piuttosto che trovarsi con la testa a chiazze…

  • E’ vero che siliconi, impurità e lipidi ostacolano la presa del pigmento?

Se è vero, non lo è per me, non lo è mai stato. Negli anni ho applicato l’hennè a capello asciutto, bagnato, da lavare, lavato, pieno zeppo di olio di cocco, pieno zeppo di siliconi (al rientro dal parrucchiere), pieno zeppo di lacca, anche decolorato ecc ecc

Aggiungevo addirittura olio di argan alla miscela, come consigliatomi da un amico indiano. Insomma, i miei henna mix sono stati messi alla prova selvaggiamente.

Il risultato non è mai cambiato! Per questo motivo, non mi faccio alcun problema ad applicare del balsamo sulle lunghezze, dopo il trattamento con le erbe, per districare la chioma e renderla docile. Le erbe, a onor del vero, induriscono un po’ il capello mentre lo tingono e risollevano. E’ un controsenso che ho ormai accettato.

Ovviamente, se vi risulta non troppo oneroso rispettare i consigli de LaSaponaria, siamo tutti più contenti, in primis i capelli.

Dunque, lasciamo ossidare il colore all’aria per almeno 24 ore prima di procedere allo shampoo successivo.

  • Come ottengo un colore più scuro e intenso?

Lo si ottiene con un tempo di posa maggiore e con l’ossidazione della pastella conservata al caldo e coperta con pellicola trasparente, per almeno 5 ore, prima di essere utilizzata sul capello.

  • Incidono o meno gli infusi come il karkadè o la camomilla?

Incidono gran poco, specie sui capelli di base scuri. E gli effetti, se visibili, scompaiono al primo shampoo

  • Conviene addizionare una componente acida come yogurt, limone, o aceto, alla pastella?

L’aceto di mele biologico è stato un mio fedele amico per anni. Ne aggiungevo sino a mezzo bicchiere nel mix tintorio. Mi regalava setosità e luminosità rare, oltre che sublimare i riflessi rossi. La lawsonia lavora ottimamente in ambiente acido.

Ho abbandonato anche l’aceto ultimamente, per via dell’odore acre e persistente che cominciavo a non tollerare più.

Hennetica Melograno contiene anche Indigo che non va d’accordo con un ph acido. Quindi, evitiamo di aggiungere alcunchè.

La mia opinione

Ho provato svariate marche, anche tra le meno conosciute e di dubbia provenienza (ahaha). Posso dire con la trasparenza più totale che Hennetica Melograno è tra le migliori se non la migliore provata da me sinora.

Cosa mi piace?

  1. La consistenza cremosissima della pastella, grazie alla polvere ultrafine. Zero grumi!
  2. I riflessi eleganti che regala al mio capello di natura color castano cenere
  3. l’odore meno intenso, rispetto ad altri mix, grazie alla presenza di caffè che contrasta (non neutralizza) l’odore di fieno tipico delle erbe indiane, rendendo l’esperienza tintoria meno fastidiosa

Cosa non mi piace?

  1. Non mi piace il fatto che non copra perfettamente i capelli bianchi, come invece fa la lawsonia pura (da sola)
  2. Non mi piace che il colore scarichi molto nei lavaggi successivi e che l’effetto sia un po’ meno permamente degli altri mix che ho usato ad oggi. E’ di fatto da considerarsi un riflessante, più che una tinta!

Hennetica Melograno è un rosso intenso, il colore, tra i sette proposti dall‘azienda, più fedele a quello ottenuto con la sola lawsonia. Lo consiglio quindi a chi è come me fan di questa erba. Il risultato ovviamente cambierà in base al colore di partenza e a tanti tantissimi altri fattori quali temperatura dell’acqua (più è elevata, più sprigiona pigmento rouge), il tempo di posa, la struttura dei capelli, la loro porosità ecc ecc

Non voglio qui esprimermi sulla temperatura del colore Melograno nello specifico.

Dopo anni di henna, ho imparato che non esiste henna caldo od henna freddo. Non esiste questa distinzione di qualità dell’erba! L’henna, inteso come Lawsonia Inermis, è di natura caldo. Saranno il suo uso costante (la sua stratificazione), e l’aggiunta di altre erbe riflessanti come robbia, katam, ibisco, alcanna, mallo di noce, indigo ecc a rendere il colore più o meno freddo!

Per darvi un’idea della complessità dell’argomento, vi dico che al sole, la mia chioma appare calda ramata, mentre all’ombra sembra nera corvina; e che le radici sono perennemente chiare, di un rosso carotoso, mentre le lunghezze sature tendono al prugna. L’hennè è questo! E’ magia!

Hennetica Melograno promette un colore rosso freddo.


Cari cuori verdi, concludo ringraziandovi e rimanendo a disposizione per dubbi e richieste particolari.

Torneremo a parlarvi di Hennetica, con le dee Shakti rappresentante il color Mogano e Parvati con color Rame.

Un eco abbraccio

Namaste!

ecobiogirls

4 Commenti su Tutte pazze per Hennetica Melograno!

  1. I simply wanted to thank you again for this amazing site you have produced here.It is full of useful tips for those who are definitely interested in that subject, in particular this very post.Your all so sweet plus thoughtful of others plus reading your blog posts is an excellent delight with me.And what a generous present! Tom and I are going to have excitement making use of your suggestions in what we should doin a few weeks. Our list is a distance long and simplyput tips will certainly be put to fine use.

  2. Howdy very cool website!! Man .. Beautiful .. Superb .. I’ll bookmark your website and take the feeds additionallyKI am glad to seek out numerous useful info here in the publish, we’d like work out extra techniques in this regard, thanks for sharing. . . . . .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo articolo ti é stato utile?